FORSE UN GIORNO CRESCERO’…

Quando mio padre partiva  allontanandosi di molto  dai confini del mio piccolo mondo di bambina, io avevo paura. Certo, è normale. Sentivo la paura  prendermi molto prima di andare tutti assieme all'aereoporto…dal momento in cui, grazie alla capacità di saper fare attenzione, capacità sviluppata in breve tempo come forma di difesa (credo),  riuscivo a cogliere sufficienti  indizi che testimoniassero l'avvento dello stato di PRE ABBANDONO. In genere un mese prima della partenza. Allora diventavo irrequieta, ricordo di aver fatto svariate stupidaggini con l'intento di farmi notare e coccolare di più.. finte cadute, mal di pacia improvvisi e fortissimi, tossi secche accompagnate da qualche starnuto di rinforzo… Lavoro. Ecco cosa sapevo,  dovevo capire che la paura non voleva me e che io non dovevo volere lei, perchè c'era un motivo valido per cui venivo "abbandonata".., dunque mi sforzavo di pensare a tutto il tempo che avrei passato con lui al suo ritorno, un tempo speciale, perchè pieno di tutte quelle attenzioni mancate che sarebbero diventate intense, quasi imbarazzanti.

Non sono stata molto brava ad imparare come si fa a dare il giusto peso alle assenze..anche se ben motivate! Oggi sono ancora come quella bambina, attenta, pronta a capire prima ciò che stà per succedere…quindi vivo male per la paura che accada e vivo male quando e se accade! Mi sono costruita una specie di trappola dalla quale non riesco a liberarmi, nessuno mi può liberare. Nussuno?

Mi soccorre la consapevolezza, ma le  innumerevoli contraddizioni che mi appartengono, fanno si che si scontri con la mia impulsività accendendo lotte estenuanti…forse un giorno crescerò…

Tasti stanchi

COME I TASTI STANCHI DI UN PIANOFORTE IMPORTANTE, FATICO A CREDERE CHE SI POSSA  DESISTERE DAL PROPRIO INTENTO QUANDO QUESTO E' CONNATURATO IN NOI…ma come è dura suonare quando la meccanica che fa muovere i tasti è logorata dal tempo e dall'esperienza , che spesso insegna cos'è il silenzio e quanto pericoloso può diventare se prende il sopravvento sulla nostra volontà di comunicare magari ciò che ci fa male.

Misurare ogni cosa?

penso che sia impossibile e frustrante cercare dimisurare ogni cosa, ogni parola, in ogni ambiente, lavoro, vita affettiva, tempo libero, studio….Per misurare intendo confrontare in maniera quasi ossessiva il rapporto tra quanto ho ottenuto rispetto a quanto ho dato…E' una trappola dalla quale se ne esce sfregiati, a volte in modo permanente. Non sempre in un'ora di studio capisco due  cose…posso capirne una, o nemmeno quella, in quel caso  stò imparando a capire, è già una cosa no ? Non sempre un sacrificio viene automaticamente premiato, ma se l' ho  fatto con desiderio, allora è  un passo che mi porterà prima o poi da qualche parte, là,  nella direzione che più mi somiglia…

Fare  per il piacere di fare, perchè non se ne può fare a meno, quasi per un bisogno "fisico",  questo è l'intento del quale mi sento complice e vorrei non dimenticarmene mai, anche quando attorno a me le cose sembrano seguire un' altra direzione, anche quando ti accorgi che c'è chi ti misura…

stare con le persone non è più difficile che stare con se stessi.  Cercare se stessi nelle rassicurazioni degli altri è un pò come non trovarsi; seguire un unico modello, quello che penso, ma più spesso voglio  sia il migliore, per quanto possa essere un valido esempio, è voler ottenere il più possibile nel minor tempo possibile…"se faccio come lui divento…" e in realtà è allontanarsi sempre più dall'imparare, dal crescere…dal voler crescere!

penso….

ECCOMI QUA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!FINALMENTE SONO RITORNATA AD ESSERE OPERATIVA DIARIAMENTE PARLANDO!!!!!!!!!!!!   problemi tecnici più tempo che ruba  tempo ugualeassente !!

IL FAMOSO SPETTACOLO DI DANZA E' STATO FATTO … E' ANDATO BENISSIMO, PRESTO METTERò QUALCHE FOTO SULL'ALBUM…(che emozione!!!!)

STIAMO ORGANIZZANDO DELLE NOVITA' CHE RINVERDIRANNO IL SITO…ATTENDETE LA MIA SITAIOLA(chezia zanardini) è ALL'OPERA…

è diverso tempo che non lascio traccia del mio passaggio … lo so… ma quest'anno ho deciso di prendermi una vacanza lunga per cui da agosto mi sto dedicando a ciò che "l'oggi "mi suggerisce per cui passo il tempo a dipingere le pareti di casa, ad andare al fiume con la mia cucciola (metterò una sua foto nell'album!!!), a riparare i danni che il mio pollice verde sa fare (piante in fin di vita e così via..), a scrivere musica senza fretta, ad ascoltare musica mentre stiro, a mangiare (su questo argomento ho un capitolo da sviluppare ma più avanti però), ….beh il resto è cosa personale!!!!!!

se stai leggendo ke… dobbiamo sentirci per vederci dimmi quando puoi tu …

DOMANI VENERDI  16 LUGLIO in piazza a SAN VITO al TAGLIAMENTO ore 21.00 circa ci sarà una serata dedicata alle allieve della scuola di musica CEM più qualche sorpresa…(spero) non mancate !!!!! ci sarà anche la mia sitaiola che canta !!!! (chi sarà ???    mistero…), dai venite! si beve qualcosa assieme e via!