Dal vivo

Band :
Titolo : Dal vivo
Release Date : 12 dicembre 1999
Label :
Format : CD

La mia voglia di scrivere musica e di sperimentare contaminazioni e sonorità nuove, era sempre più forte.
Oltre a poter contare sull’aiuto esterno di Mauro Costantini, una serie di novità risvegliarono il progetto: l’entrata del fisarmonicista Massimiliano D’Osualdo, grazie al quale il sound diventa più etnico (i tempi dispari sono sempre stati una mia passione!); l’arrivo del chitarrista Raffaello Indri che ci convince da subito per bravura e musicalità; il ritorno del bassista (stickista) Denis Canciani. Eravamo di nuovo al completo e potevamo ricominciare!
Dopo solo un anno dal demo “Neumi”, i Deja registrano live nel teatro Pasolini di Cervignano un intero concerto a cura di Stefano Amerio, realizzando così il primo disco autoprodotto: “Deja dal vivo”. Seguirono due anni di concerti ed esperienze, tempi di attesa, tempi silenziosi, tempi di sconvolgimenti. L’organico era diventata una variabile divertente: tre, quattro, cinque, si è potuto contare addirittura fino a sei: voce, chitarra, violino, basso, piano, batteria. Mancava di nuovo l’equilibrio.

Tracklist:

  • 1.Meta
  • 2.Amelia
  • 3.Bambola di cera
  • 4.Campsirago
  • 5.Neumi
  • 6.Bambini in trincea
  • 7.Ultime di un fiume
  • 8.Ritmo d’anima
  • 9.Prati di vento
  • 10.Distanze (*)
  • 11.Senza minuti (*)

(*)Bonus tracks registrate in studio


Neumi

Band :
Titolo : Neumi
Release Date : 12 giugno 1998
Label :
Format : CD

La storia di questo demo è strana. In quel periodo i componenti del “gruppo” erano cinque: due chitarre, stick bass, piano, voce, batteria e varie percussioni (udu, caxixi, crotali, rain-stick). Dopo due anni circa di prove, concerti nei locali e in manifestazioni e rassegne della regione, avevamo deciso di incidere un demo con l’obiettivo di proporci alle case discografiche. Le idee compositive partivano sempre più spesso da me e il mio modo di comporre era diverso da quello degli altri componenti del gruppo.
Mauro Costantini, mio maestro di musica nonché musicista eccezionale, aveva deciso di mettere a nostra disposizione la sua esperienza e il suo talento aiutandoci negli arrangiamenti. Inoltre aveva accettato di suonare il piano nel brano “Neumi” che resta e resterà per sempre una gemma preziosa nella storia dei Deja.
Sembrava andare tutto per il meglio quando, dopo aver inciso i pezzi del demo, ancora prima di completare il mixaggio, i due chitarristi e subito dopo il bassista, ci comunicano la loro dipartita dal gruppo. I Deja non erano più un gruppo. Non me lo aspettavo e anche se sono passati tanti anni, ancora ricordo vividamente quel pugno allo stomaco.
Così, dopo aver prodotto “Neumi”, i Deja hanno cominciato il loro tormentato percorso alla ricerca dell’equilibrio.

Tracklist:

  • 1.Neumi
  • 2.Amelia
  • 3.Campsirago
  • 4.Ultime di un fiume