RITORNO A OSNABRUCK DUE

Terza tappa – Kulturzentrum Lutherhaus

 

Al nostro risveglio riceviamo questo messaggio, un buongiorno molto gradito! 🙂

 

“Great concert yesterday, you’ve blown them away.

And I had literally tears in my eyes,

hearing the first song!” (B.J.)

 

Stasera siamo ospiti nel teatro di Peter Finger, assieme a un duo tedesco e un gruppo australiano. Si festeggia il decimo anniversario della Lutherhaus, un bellissimo teatrino/sala che Peter stesso ha voluto e creato all’interno di un edificio molto bello di sua proprietà.

20160604_160832_HDR~2

Il nostro camper parcheggiato magistralmente dal Varnier

20160604_160819_HDR~2

Entrata del teatro

Lucia, un’italiana (un’altra siciliana) ci spiega che la gente del posto non incoraggiò per nulla Peter nel suo intento, dicevano “Ma no, chi vuoi che venga a sentire la musica che proponi!”. A distanza di dieci anni credo che nessuno possa dire che la sua idea abbia fallito, se non chi non ha proprio altro da fare che remare contro chi ha una nave che viaggia con un gran motore verso le sue mete! E noi stasera siamo qui, su questo palco, ricordo ancora quando nel 2010 io e Andrea registrammo il disco prodotto dall’Acoustic Music Records, ovvero Peter, l’incontro con Sándor Szabó… e quella sera che per prenderci una pausa dalle impegnative registrazioni live in studio, decidemmo di venire a sentire un gruppo africano proprio in questo teatro. Pensai “madonna quanto mi piacerebbe suonare su quel palco”. Ci sono voluti un po’ di anni, ma dai, ora tocca a me!

20160604_144433_HDR~2

Appena arrivata noto sul palco un bel pianoforte a coda nero… no stavolta non mi va dritta, non lo si può usare, non so perché, non sono riuscita a capirlo ma pazienza, sarà per la prossima volta 😉

20160604_141615_HDR

Trudi e Andrea vanno in avanscoperta

Arrivano gli altri musicisti, sono le 15:00 circa inizia il sound check, il duo tedesco chitarra e voce è molto piacevole, indovinate cosa suonano? Sì bravi, blues e country. Noi suoneremo per secondi, di fatto il gruppo australiano è il più nutrito, sono in quattro: batteria, basso, chitarre e voci. Per qualche strano motivo il mio effetto provoca larsen quindi ne devo fare a meno, non c’è tempo ora per risolvere problemi… userò il riverbero del mixer, il delay invece lo posso usare. È chiaro per tutti? 😀

Lasciamo gli australiani al loro sound check e andiamo in camerino a rilassarci un poco.

20160604_144041_HDR~2

Sono le 18:30 circa, la gente arriva e si inizia a festeggiare: bibite, birra, spumante, vino, tartine varie… fino alle 20:00 quando finalmente si inizia a suonare… Tocca a noi, Peter ci presenta, noi ovviamente non capiamo un fico secco, sentiamo solo pronunciare i nostri nomi e poi scoppia una risatona da parte del pubblico. Anja, la cantante del duo tedesco ci dice che Peter ha raccontato che quando lesse per la prima volta di noi, pensava che Andrea fosse una donna, rimase quindi stupito nel ritrovarsi di fronte a un uomo peloso! 😀 Simpatico!

Sono qui, su questo palco, vestita di rosso, canto, la cosa che più mi piace fare al mondo. Accanto a me c’è Andrea l’unica persona su questa terra che davvero mi conosce sotto tutti gli aspetti, mi capisce, tira fuori il meglio di me, è il mio sole. Tante fatiche, tante ore spese a provare, tanto impegno, tante spese, tante rinunce, sacrifici, tante ore di viaggio, per raggiungere risultati sempre più significativi, direi che ne vale la pena, che fino a che potremo continueremo il nostro viaggio. Il delay non funziona però! Vabbè succede, la perfezione annoia. Il pubblico ancora una volta ci ripaga di tutto, ci applaude, partecipa, ride, gioca con noi, canta con noi… vogliono il bis. Bellissimo.

Chiude la serata il gruppo australiano: strepitose, tre donne e un uomo (batterista). Suonano anche loro un mix fra blues/country/rock/pop tutta musica scritta da loro. La leader vera, cioè la chitarrista/cantante/compositrice è davvero un portento, suona benissimo, ha gusto e personalità, non ha bisogno di ocheggiare per colpire il pubblico, mi è piaciuta molto! Non posso dire lo stesso della sua partner… Con loro la serata finisce in crescendo, caricano il pubblico e il clima festaiolo tocca vette innevate! Bellissima serata.

20160604_235023_HDR~2

what a beautiful couple!!!

Un saluto a Peter e via dalla Trudi per la passeggiata pre-nanna.