Tratto dal dottor Valdo Vaccaro http://www.valdovaccaro.blogspot.com/

La gente respira male, evacua male, mangia male e fa poco movimento, il che porta a scarsa attività aerobica ed a rallentare i transiti intestinali. I nemici acerrimi dell’intestino sono l’immobilità, l’alimentazione putrefattiva a base di carne-latte-uova-pesce, l’alimentazione devitalizzata, a base di cibi lavorati e cotti, il pane bianco, la farina raffinata 00, il riso bianco, la pasta bianca, i dolciumi, lo zucchero, i gelati, il the, il caffè, la cioccolata.

Gli amici sono la frutta fresca e la frutta secca, tutte le verdure crude, il pane integrale, il miele, il  tarassaco, la mela,  papaia ed ananas; i  frutti sono alimentatori e sono scope intestinali. La cosa che più fa male ai costipati sono i purganti ed i clisteri, le bevande complicano la situazione  e accelerano il transito dei cibi verso l’uscita, impedendo loro di rilasciare nei villi intestinali i loro valori nutritivi.