Terzo giorno _ 26 settembre

“Don’t worry”

Arriviamo a Bielefeld, il concerto si terrà in piazza. Non è esattamente una bella giornata di sole, ma Michael, l’organizzatore degli eventi musicali della zona, ci invia il video “Don’t worry be happy” di Bobby Mcferrin. Allora d’accordo, non mi preoccupo! Dovremo suonare un paio di ore con delle pause, ci dice, appena arrivate avvisatemi che vengo a prendervi. Parcheggiare un camper in un centro abitato non è sempre possibile e per contro è sempre difficile! Troviamo un po’ di spazio proprio accanto alla piazza, difronte a un negozio alle prese con dei lavori di ristrutturazione.

“Excuse me, can we stay here?”

“no”

(ah ecco sembrava troppo facile!)

“We are musicians, we are going to play here tonight… we are waiting for Michael the manager”

“oh Michael, no problem, you can stay here, it’s ok”

Bene, Michael è decisamente conosciuto.

Il fonico ci è già noto, è un amico di Michael, è molto bravo, lo abbiamo incontrato in uno dei tour passati. Infatti in spia sentiamo benissimo e anche il suono rivolto al pubblico è davvero bello, un piacere suonare quando tutto funziona al meglio! E’ un evento organizzato con semplicità ma oltre al fonico bravo, le attrezzature messe a disposizione sono di ottima qualità.

Michael ci chiede di iniziare presentandoci in italiano, lì accanto c’è un ristorante italiano, apprezzano. Poi, se vogliamo spiegare qualcosa di specifico meglio usare l’inglese. Suoniamo.

Il concerto è stato una liberazione per me, avevo davvero voglia di suonare. Il pubblico inizialmente è parso un po’ diffidente, ma dopo un paio di brani ha cominciato ad avvicinarsi attento, rapito, verso la fine ha anche partecipato, insomma ho messo su un coro lì per lì! Hanno voluto addirittura rifare l’ultimo brano in scaletta (Serena più che mai) per poterlo cantare meglio… che forti!

Michael ci dice che il suo intento era quello di far capire alle persone che esiste anche altro da ascoltare oltre alla solita musica… e vista la risposta del pubblico, ritiene di esserci riuscito. Ci ringrazia e ci prenota per il prossimo anno.

Per concludere la serata un bicchiere di vino e una birra, vendiamo qualche Cd e conosciamo una persona che ci inviterà a suonare nella sua zona.

Primo concerto voto 9.

P.S.: Laila dimostra di apprezzare la vita nomade… Ariel ha abbaiato dal camper durante il concerto ma per il resto è stata sempre attaccata a me. Vicine vicine.